Le Nostre Proposte

Alcune informazioni e suggerimenti per il vostro soggiorno

 

CON IL NOSTRO STAFF

 

TANTE COSE DA FARE - alcuni suggerimenti

 

 

 

CON IL NOSTRO STAFF

Cicloturismo, mountain bike: escursioni guidate

La nostra zona, come tutta la Valtellina, è una destinazine davvero unica per gli amanti delle due ruote: in un ambiente alpino bellissimo e molto vario, offre molteplici percorsi e servizi all’altezza di ogni esigenza,  sia per le famiglie che per gli sportivi più esigenti:

  • -Mountain bike, a tutti i livelli di difficoltà, su percorsi asfaltati, sterrati, piste ciclabili, mulattiere e sentieri, anche impegnativi e tecnici. Possibilità di trasporto con bike-shuttle e, nelle vicine località sciistiche, con impianti di risalita.
  • -Ciclismo su strada, citiamo i famosi Passi Aplini come Mortirolo, Stelvio, Gavia, Bernina, la pista ciclabile Sentiero Valtellina e molte altri percorsi..

In ostello, per la vostra escursione in mountain bike, è possibile consultare direttamente le nostre guide cicloturistiche, o prenotare l’escursione accompagnati dalla guida.
Solo ai nostri Ospiti, offriamo il servizio con tariffa scontata sull’accompagnamento.
Il percorso verrà calibrato e programmato sulle vostre esigenze: dalla gita per famiglie alla cicloescursione in quota, anche enduro, su tratti impegnativi e sentieri tecnici.
Per l’eventuale noleggio della bike, è possibile rivolgersi presso negozi specializzati sulla zona; lo staff saprà consiglarvi. Segnaliamo inoltre il nuovo servizio Valtellina Bike Rent, che mette a disposizione diverse tipologie di biciclette, (anche elettriche). Punto noleggio a Tirano.

BACK

 

 

Attività indoor e outdoor – laboratori creativi ‘I nostri esperimenti’
(su prenotazione, per gruppi)

- Attività indoor e outdoor: laboratori creativi ‘I nostri esperimenti’… e visite guidate (su prenotazione, per gruppi)

Happy soap:  laboratorio/tutorial sulla produzione domestica di saponette profumate, utilizzando olio di oliva: potremo condividere l’esperienza di produrre in casa il sapone, che poi verrà donato alla fine della produzione con la ricetta per poterlo rifare anche a casa.

Happy cream: laboratorio aperto per la produzione domestica di creme ipoallergeniche idratanti con ingredient naturali, (come la crema per le mani alla cera d’api). Sembra incredibile, ma basta davvero poco per provare la soddisfazione di usare la propria crema home made..

Torta di Grano Saraceno: mettiamo alla prova le nostre abilità in cucina, preparando il dolce tipico con la ‘farina nera’. Chissà se la torta sarà buona anche a colazione? 

Birra sociale: visita al birrificio artigianale sociale PintAlpina, a Chiuro, 20 minuti di auto da Sernio. La visita guidata darà modo di tastare con mano il processo produttivo di un microbirrificio artigianale. PintAlpina, oltre che per la buona birra, nasce in Valtellina per offrire un ambiente di lavoro prottetto e stimolante per tirocini e inserimenti lavorativi di giovani con diverse abilità.

Visita all’apicoltura: un esperto apicoltore vi accompagnerà nella visita alle arnie con le api ed al laboratorio per la produzione del miele, raccondandovi i segreti di questo antico mestiere. A Mazzo di Valtellina.

Esploriamo il paese: Oltre che per un semplice consiglio, lo staff de IlSeicento sarà felice di accompagnarvi gratuitamente per una breve passegiata lungo le vie del borgo, con la eventuale visita di piccolo frutteto di Sernio. Possibilità di acquisto diretto dal produttore.

 

BACK

 

 

GITE GIORNALIERE alla scoperta della nostra zona Alpina

Elenchiamo brevemente alcune delle più famose destinazioni nella nostra zona alpina, facilmente raggiungibili in auto da Sernio, mete ideali per una escursione giornaliera; sono dei brevi suggerimenti, ma lo Staff de IlSeicento è sempre a disposizione per maggiori dettagli:

Val Poschiamo-Svizzera
L’imbocco della valle ed il confine di Stato si trovano a 5 Km da Sernio; è l’ingresso verso l’Engadina e St. Moritz, passando attraverso il Passo del Bernina, in auto oppure viaggiando sul famoso treno BERNINA EXPRESS (Unesco heritage), che parte in Italia da Tirano.

Aprica – Pian di Gembro – Trivigno
La zona è una meta polivalente per la pratica di molti sport estivi e invernali; ampia scelta per passeggiate ed escursioni anche all’interno di riserve naturali. Lo è anche per il ciclismo, il Passo del Mortirolo ne è testimone, e per la mountain bike, da praticare sui numerosi percorsi e sentieri mappati ad Aprica e nel tiranese. A 25 minuti di auto.

Teglio
Il paese è posto sul versante soleggiato della Valtellina, a 900 metri di quota, in posizione panoramica tra i bellissimi terrazzamenti su cui da secoli viene coltivata la vite.
Con vari punti di interesse ambientale, storico e culturale, è anche famosa per essere la ‘patria del Pizzocchero’, piatto principe della enogastronomia locale. A 20 minuti di auto.

Bormio
Famosa località turistica e termale, si trova in Alta Valtellina nel parco nazionale dello Stelvio. E’ facilmente raggiungibile da Sernio in auto, attraverso la rettilinea SS 38 in 25 minuti.
Vi si trovano anche diverse strutture per discipline sportive indoor e outdoor, percorsi per ciclismo e mountain bike, e tre stabilimenti termali. Da Bormio la strada prosegue in direzione Passo Stelvio, oppure la Valfurva e il Passo Gavia, o verso Livigno.

Livigno
Il ‘Piccolo Tibet’ si trova a circa un’ora di auto da Sernio, passando da Bormio e Valdidentro, ma nei mesi estivi è raggiungibile anche attraverso il passo della Forcola, passando dalla bella Valposchiavo in Svizzera, in circa 40 minuti. Oltre allo splendido paesaggio alpino in cui è incastonata la località ed alla molteplicità delle proposte turistiche offerte,  è anche famosa per essere zona extradoganale/duty free area; fare il pieno di carburante è d’obbligo.     

BACK

 

 

ESCURSIONI: alcuni suggerimenti 

Partendo da Sernio a piedi o in bicicletta, si possono percorrere delle tranquille e facili passeggiate tra il borgo e i meleti, ma si possono scegliere tante altre destinazioni facilmente raggiungibili anche in auto; chiedete allo staff per maggiori dettagli. Alcuni di quelli suggeriti qui in seguito sono parte di itinerari più lunghi, e la durata dell’escursione può quindi essere decisa in base alle proprie esigenze. 

- Sentiero dei Castelli
Itinerario ciclopedonale che attraversa la media valle da Tirano a Grosio, passando anche per Sernio, sulle trace delle antiche torri e fortificazioni militari, chiese, ed altri punti di interesse. A 3 km da Sernio, si raggiunge attraverso il sentiero il Castellaccio a Tirano, oppure in direzione opposta, le Chiese di S. Rocco e S. Alessandro a Lovero. Molto suggestive, a pochi km, il castello di Grosio, con il vicino parco delle incisioni rupestri.

- Sentiero Valtellina
Traccia ciclopedonale che attraversa tutta la valle, dal lago di Como a Grosio, sul fondovalle fiancheggiando il fiume Adda. Ideale per una lunga passeggiata rilassante lungo il fiume, con anche aree attrezzate per la sosta. A Sernio, si passeggia sul sentiero fiancheggiando il lago artificiale sul fiume Adda.

- Parco Adda - Lovero
Dal centro di Sernio, scendendo verso il fiume Adda, si percorre poi il Sentiero Valtellina per circa 2 km fino al parchetto vicino al fiume, con chiosco bar e campo bocce.

- Baruffini/Roncaiola/Senriero del Contrabbando e della Memoria
Sono due caratteristici borghi sul versante retico sopra Tirano, tra i terrazzamenti coltivati a vite. Raggiungibili anche da Sernio salendo sul sentiero che si imbocca sul fondovalle. Nella zona sono poi presenti diversi itinerari escursionistici, il più famoso è il Sentiero del Contrabbando, che collega Italia e Svizzera sui passi percorsi in passato    dagli ‘spalloni’, che trasportavano le merci oltreconfine nei grossi sacchi portati a schiena.

- Rifugio Schiazzera
La strada che porta al rifugio a quota 2000 metri è percorribile quasi totalmente in auto, partendo da Vervio, a 3 km da Sernio. Sale verso il monte Masuccio e dallo stesso rifugio, che si trova in una conca molto suggestiva e panoramica, partono altri numerosi itinerari escursionistici. Il rifugio è aperto nei mesi estivi. La zona è anche meta del percorso per mtb ‘Schiazzera’, uno dei percorsi ‘5crazydown’.

- Grosio / Val Grosina
Grosio si trova a 10 minuti di auto da Sernio; con il suo bel centro storico, la chiesa, e soprattutto il castello con l’annesso parco delle incisioni rupestri, è uno dei borghi più antichi e interessanti della Valtellina. E’ l’imbocco verso la splendida Val Grosina, 
con il borgo di Eita a 1700 metri slm, meta incantevole per una escursione, o una giornata di relax tra la cascata ed il verde dei suoi prati.

- La Via dei Terrazzamenti
Splendido itinerario attraverso i borghi ed i bellissimi e antichi vigneti terrazzati della Valtellina, con punti di interesse storico, culturale ed enogastronomico.
La zona retica della Valtellina con i suoi terrazzamenti, grazie alla sua esposozione al sole anche in inverno e ai tanti percorsi che contiene, offre degli scorci unici al mondo ed è praticabile per tutto l’anno, a piedi o in bicicletta.

- Val di Rezzalo
Bellissima vallata alpine meta di gite ed escursioni, con possibilità di ristoro presso il rifugio nella valle, Il suo imbocco si trova a Sondalo, a 15 minuti di auto da Sernio.

- Paesi, contrade, punti di interesse nella zona:
Tirano con il suo bel centro storico, le chiese, le antiche porte di ingresso alla città, e la Basilica della Madonna di Tirano. E’ il capoluogo della zona, ed ha il capolinea della famosa linea ferroviaria del Bernina e del trenino rosso Bernina Express, UNESCO heritage.

Villa di Tirano
e Bianzone, con le loro antiche contrade, le chiese, i vigneti terrazzati, il Ponte Romano. Punto di eccellenza enogastronomico a Bianzone, la Tenuta La Gatta, di proprietà dell’Azienda Agricola Triacca, offre visite guidate e degustazioni nella splendida cornice offerta dall’antico monastero ristrutturato immerso nei vigneti.

Lovero, Tovo di S.Agata, Mazzo di Valtellina, Grosio, Grosotto
, sono i vicini borghi in direzione Bormio. Offrono ai visitatori degli scorci di autentica vita valtellinese: centri storici con suggestive architettutre antiche, chiese, antiche testimonianze come  torri e fortificazioni militari, inoltre incisioni rupesti, ma anche buona cucina, passeggiate, e molto altro.

 

BACK

 

 

 Alcuni suggerimenti, per stare all’aperto

Trenino Rosso del Bernina  (www.rhb.ch)
Nella sala reception troverete depliants informativi sulla famosa linea del Bernina Tirano - St. Moritz (UNESCO Heritage), ma anche lo staff è a disposizione per informazioni.
Segnaliamo inoltre che sul sito www.guidetreninorosso.it sono riassunti in modo sintetico ed esaustivo i punti di interesse sulla linea, oltre a orari, costi, prenotazione guide, e molte altre utili informazioni. 
Il sito delle ferrovie retiche, dove è anche possibile acquistare il biglietto (che è comunque acquistabile direttamente in stazione a Tirano) è: www.rhb.ch

Lago di Poschiavo
Si trova in Val Poschiavo, a 20 minuti di auto da Sernio, nel canton Grigioni in Svizzera, confinante con la Valtellina. Sulle sponde del lago sorgono i paesi di Le Prese e Miralago, e una lunga strada sterrata lo circonda ideale per una passeggiata a piedi o in bicicletta in un luogo bello e suggestivo, a circa 1000 metri slm.  Il Trenino Rosso passa proprio di fianco al sentiero! I vicini paesi Poschiavo e Brusio distano rispettivamente 5 e 3 chilometri dalle rive del lago. 

Riserva Naturale di Pian di Gembro
La torbiera di Pian di Gembro è una Riserva Naturale situata nel comune di Villa di Tirano tra Aprica e la località Trivigno, a 1400 metri slm. L'origine della torbiera risale all'ultima glaciazione, circa 10.000 anni fa, quando una lingua del ghiacciaio dell'Adda defluiva verso quella dell'Oglio, modellando la conca di Pian di Gembro. La zona è molto ampia, bella e panoramica, si può passeggiare, praticare escursioni a piedi o in mountain bike, anche accompagnati da guide. Diverse possibilità di ristoro. Salendo poi qualche km fino a Trivigno, a 1800 mt slm, si possono intraprendere altre passeggiate ed escursioni: il panorama su tutta la Valtellina e buona parte delle Alpi non mancherà di stupire.

Sentiero Valtellina (e Ciclabile Valchiavenna)
Suggestivo percorso ciclopedonale pianeggiante, adatto a tutta la famiglia, che porta a scoprire il bello del fondovalle di Valtellina e Valchiavenna, per tutta la loro lunghezza.
Con aree attrezzate per la sosta, la ciclabile percorre la valle fiancheggiando per lunghi tratti il fiume Adda, anche attraverso aree di interesse naturalistico; molte possibili deviazioni portano poi a visitare i piccoli borghi e i punti di interesse lungo il tragitto.

Sentiero dei Castelli
Coinvolge otto comuni della Comunità Montana Valtellina di Tirano (Tirano, Sernio, Lovero, Vervio, Tovo di S. Agata, Mazzo di Valtellina, Grosotto, Grosio) collegandoli con un suggestivo itinerario tra chiese, castelli, torri e reperti archeologici di notevole rilievo  per  la  storia  etnografica  valtellinese, passando su strade secondarie, mulattiere e sentieri, si snoda lungo i versanti che costeggiano il fondovalle, attraversando territori coltivati a meleto e vigneto, castagneti e terrazzamenti, che testimoniano l’architettura e il lavoro svolto dalle genti locali nel governo del territorio.
Il tracciato, supportato da segnaletica, può interagire con la pista ciclopedonale “Sentiero Valtellina” permettendo dei percorsi ad anello che offrono molteplici possibilità di percorrenza adattandosi alle diverse esigenze dell’escursionista. Percorribile a piedi o in mountain bike, anche con guida cicloturistica.

 

Passeggiate e visite a Teglio
Teglio si trova in posizione soleggiata e panoramica a 900 mt slm, è uno dei più antichi borghi di Valtellina, meta storica di villeggiatura, è anche patria del Pizzocchero, piatto principe della cucina locale.
Meritano una visita: Palazzo Besta, antica dimora cinquecentesca di tipico stile rinascimentale valtellinese, con annesso l’Antiquarium Tellinum, la ‘Torre de li Beli Miri’ risalente al Medioevo nel parco pineta, la parrocchiale di S. Eufemia (XV sec.), l’oratorio dei Bianchi con l’affresco di facciata “la danza macabra” (XV sec.), la chiesetta romanica di S. Pietro. 

 

Parco delle Orobie Valtellinesi
Quella delle Orobie è la prima catena alpina che si incontra risalendo verso nord la pianura lombarda e i rilievi prealpini. Il confine superiore del parco coincide con quello Sud della provincia di Sondrio, e la percorre dal Monte Legnone a Ovest sopra il lago di Como, fino al passo di Aprica, ad Est. Possibilità di escursioni guidate.      www.parcorobievalt.com

 

Parco Nazionale dello Stelvio
E' il più grande dei parchi storici italiani e tuttora il più esteso dell'arco alpino, in Alta Valtellina nel cuore delle Alpi Centrali, comprende tipiche vallate modellate dall'azione dei ghiacciai e delle acque che discendono dal possente massiccio montuoso dell'Ortles -Cevedale. Il paesaggio del parco è formato da maestose creste, rigogliose foreste, verdeggianti praterie d'alta montagna solcate da spumeggianti torrenti che sgorgano dai ghiacciai perenni. La varietà morfologica del territorio, determinata dai cospicui dislivelli altimetrici, consente l'esistenza di ampi ecosistemi con numerose specie rare di animali e piante.

Giardino botanico alpino Rezia a Bormio, in via Sertorelli:
Offre l’opportunità di ammirare, senza la necessità di compiere lunghe e impegnative escursioni, le principali specie vegetali del Parco Nazionale dello Stelvio. Ospita oltre 2.500 specie vegetali riunite in quattro sezioni: la flora del Parco Nazionale dello Stelvio, collezioni fito-geografiche delle zone alpine, europee, extraeuropee, artiche ed antartiche, le collezioni sistematiche ed arboreto. La fioritura nei mesi da maggio a luglio regala colori e profumi spettacolari.     Per informazioni: Ufficio Turistico Bormio - Tel. 0342 903300

 

Livigno
A 1800 metri slm, è una famosa destinazione turistica sia in inverno che in estate. E’ anche zona extradoganale (tabacchi e carburanti costano molto meno, e tutti gli altri beni sono venduti senza IVA), con oltre 250 negozi rappresenta la principale meta in Valtellina per lo shopping.

 dopo lo shopping un po’ di relax……

 Aquagranda: il centro benessere integrato più grande d'Europa, a Livigno in Via Rasia. Tel. 0342 970386 - www.aquagrandalivigno.com

 per i più piccoli……o per chi non ha voglia di crescere ;-)

 Larix park di Livigno: è un parco avventura immerso in un bosco di larici, per il divertimento di tutta la famiglia. Tel. 0342 970025 – www.larixpark.com

 Bike Park Mottolino: è uno dei primi bike park nati in Italia, offre la possibilità di praticare il freeride, disciplina in cui la bicicletta in discesa è la protagonista. Tel. 0342 970025 – www.mottolino.it.

 

BACK

 

 

Per le giornate di maltempo, ma non solo..

 

Visita della Basilica della Madonna di Tirano, eretta dopo l'apparizione della Beata Vergine a Mario Omodei il 29 settembre 1504.

Museo Etnografico Tiranese: nella storica Casa del Penitenziere ha sede il Museo che conserva oggetti della tradizione contadina e reperti storici. Tirano, Piazza Basilica, 30. Tel. 0342 701181 – 328 6433737

Palazzo Salis, Tirano: l'interno del palazzo è visitabile partendo dalla corte padronale affrescata, da cui, salendo lo scalone d'onore e attraversando il salone d'onore, si accede al recentissimo museo. Questo comprende 10 sale splendidamente affrescate, allestite con rari documenti storici, dipinti e pezzi di antiquariato appartenenti alla storia della famiglia. Tirano, P.zza Salis, 3 – Tel. 0342 702140 – 340 0640653 www.palazzosalis.com

Casa-Museo D'Oro Lambertenghi a Tirano: Edificato probabilmente nel '400 dalla famiglia Lazzaroni e successivamente ampliato, il palazzo cambiò più volte di propietà fino all'acquisizione, nel 1881, da parte del notaio Giuseppe Lambertenghi. Info: Tel. 0342 710262 – Cell. 3887952575 - www.palazzolambertenghi.eu

TERME di Bormio: Le acque termali hanno caratteristiche solfato-alcalino-terrose-minerali, la temperatura varia da 37°-40°C.

  • -Bagni Nuovi a Valdidentro: ricco di vasche e giochi d'acqua, immersa in un ampio parco monumentale di 40 ettari.
  • Bagni Vecchi a Valdidentro: con 26 diversi servizi termali, saune, bagni turchi, la suggestiva 'grotta romana', idromassaggi naturali e la panoramica piscina esterna. www.bagnidibormio.it
  • Bormio Terme a Bormio: piscina natatoria, piscine relax, parco con vasche esterne termali, percorso benessere, massaggi, terapie termali. Ideali anche per i bimbi. www.bormioterme.it

Museo Civico di Bormio: ha sede nello storico Palazzo De Simoni, consta di una raccolta di circa 3000 oggetti suddivisi in due sezioni: storico-artistica e etnografica, che testimoniano la cultura, l’artigianato, il lavoro, il folklore e la vita religiosa nel bormiese. 
Per info:Ufficio Turistico Bormio - Tel. 0342 903300 - Tel. Museo: 0342 912236

Museo Mineralogico e Naturalistico: presenta una ricca collezione di cristalli e minerali della provincia Sondrio, ricostruzioni di ambienti naturali e un laboratorio per il taglio delle pietre. A Bormio, info Ufficio Turistico tel. 0342 903300 – 0342 927285

Nel Sondriese, segnaliamo:
Il Palazzo Sassi e Museo Valtellinese di Storia e Arte   www.lombardiabeniculturali.it/architetture/schede/SO240-00057/
Il Castel Grumello e altri punti di interesse: www.paesidivaltellina.it/montagna/castellichiese.htm

BACK

 

  Qualche altra idea…

Visita alla rimessa delle locomotive d'epoca a Tirano: si potranno vedere locomotori elettrici, diesel, elettromotrici, automotrici, locomotive a vapore, vetture ferroviarie e veicoli di servizio. Visite su prenotazione presso Ufficio turistico Tirano – p.zza delle Stazioni, 18 – tel. 0342 706066 Orari: nei giorni feriali 9.30 – 12.30 e 14.00 – 17.00 / domenica e festivi 10.00 – 12.30

Apicoltura Mieleria Moltoni a Villa di Tirano: si effettuano visite guidate alla ex latteria del '900 trasformata in mieleria. Orario apertura: da martedì a sabato 9.00 – 12.00 e 14.00 – 18.00.
E' gradita la prenotazione.  Info tel. 0342 795370 – 3386594482

Parco delle Incisioni Rupestri e Castello Visconti Venosta di Grosio: nel territorio fra i comuni di Grosio e Grosotto, le popolazioni preistoriche hanno lasciato il segno del proprio passaggio, incidendo sulla roccia suggestive rappresentazioni di vita quotidiana. Graffiti che coprono un arco di tempo che va dal tardo Neolitico all'Età del Ferro: guerrieri, animali, figure antropomorfe distribuiti sulla superficie della spettacolare “Rupe Magna”, la roccia più incisa dell'arco alpino, con più di 5000 incisioni che si trova proprio di fianco al castello.
Visitabile gratuitamente.www.parcoincisionigorsio.it Tel 0342 847233 – 346 3331405

Il Molino Osmetti a Grosotto: si tratta dell'ultimo mulino rimasto attivo dei dieci che erano presenti nella zona, funzionante dal 1868; le sue tre ruote continuano a sgusciare e macinare lentamente i cereali, come il grano saraceno, necessari per la preparazione dei piatti della cucina valtellinese. Orario apertura: da martedì a venerdì 7.00 – 13.00 sabato 7.00 – 19.00 per visite in altri orari prenotare telefonicamente.
Grosotto Via Mulini, 47 - Tel. 0342 887028

Il torchio vinario a Grosotto: attivo dal 1700 circa fino alla metà degli anni '70, appartiene alla categoria dei torchi “a leva”. La visita solo su prenotazione, è possibile da lunedì a sabato.
Grosotto, Via Roma, 1 - Tel. 0342 887385 - 0342 887107

Visita guidata alle cantine dell'Amaro Braulio a Bormio: visita alle cantine del famoso amaro, nato a Bormio oltre 130 anni fa; sotto la centrale Via Roma, fra antichi bar, negozi e ristoranti, il liquore di erbe moderatamente alcolico riposa in botti di rovere.
Per informazioni: Ufficio Turistico Bormio - Tel. 0342 903300

Mulino Menaglio in S.Rocco a Teglio con all'interno la sezione museale dedicata alla storia della cerealicoltura di montagna.
Info IAT Teglio 0342 782000

Osservatorio astronomico Piazzi, a Ponte in Valtellina
Svolge attività divulgativa e osservazione e analisi del cielo stellato, inoltre conferenze, serate a tema, ed è possibile anche la visita guidata al Sentiero Botanico, a cura dell’Associazione Astrofili Valtellinesi. www.osservatoriopiazzi.it

 Sentiero etnografico: fucina Cavallari, mulino e pila di Cà dell'Albert, a Castello Dell'Acqua: itinerario escursionistico di circa 3 ore, interessantissimo dal punto di vista etnografico, si snoda lungo vecchi sentieri tra selve di castagno e antiche contrade. Lungo il percorso si possono ammirare mulini, la fucina di contrada Cavallaro, la rara 'pila' per la battitura delle castagne con le 'graat' dove venivano fatte essiccare.Percorso agibile tutto l'anno. Sono possibili, a richiesta, visite guidate con dimostrazioni di funzionamento alla fucina, al mulino e alla pila. Tel. 0342 484215 (custode) 0342 482271 (Pro Loco) 0342 482206 (municipio) www.comune.castellodellacqua.so.it

Riserva Naturale Paluaccio di Oga, Comune di Valdisotto: il Paluaccio vede la contemporanea presenza di cupole di sfagni, caratteristiche di torbiere alte, e di un "plateau" perennemente intriso d'acqua, d’interesse floristico.
Terminata la passeggiata nella Riserva è possibile visitare gratuitamente il limitrofo Forte Dossaccio (Forte Venini o Forte di Oga) edificato, tra il 1909 ed il 1912, per difendere la linea di confine con l'Austria. Info Ufficio Turistico Valdisotto - Tel. 0342 950166

Canoa Club Valtellina: dal 1982, sul fiume Adda a bordo di gommoni per ammirare la natura da un punto di vista sconosciuto. Per chi lo desidera sarà possibile provare anche l'emozione di nuotare nelle rapide. La sede nautica si trova in una splendida radura sulla riva destra del fiume. In via Runcasc, località San Giacomo di Teglio, dietro la stazione ferroviaria. Tel.0342 212123 – 333 3178894

 Adda Viva Indomita Valtellina River: rafting per appassionati e turisti che vogliono vivere l'emozione delle rapide. Da aprile ad ottobre, tutti i giorni. A Castione Andevenno, prenotazioni al nr. tel. 347 9320949

 Free Climbing: nelle vicinanze, si segnalano la Falesia di Teglio, scisto abbastanza compatto con una ventina di lunghezze di corda e vari stili di arrampicata, e il Casin Russ a Tirano, gneiss compatto diviso in due settori con undici lunghezze di corda, arrampicata tecnica su piccole liste inclinate.

 Nel nostro sito www.ilseicento.com nella sezione sport troverete diverse informazioni sulle possibili destinazioni dove praticare sport ed escursioni di tutti i tipi; inoltre presso la sala lettura in ostello, si possono trovare e consultare mappe e altro materiale informativo. Ricordiamo che anche lo staff è sempre a disposizione per qualsiasi info.


BACK

 

 

 

- Per i più piccoli

In ostello ci sono due zone con giochi e colori per il loro intrattenimento. Inoltre, il giardino con il prato dietro casa è un perfetto angolo protetto per i bimbi, che possono anche giocare nel campetto di calcio a 5 di fronte a casa, la palla la mettiamo noi.
Il paese è molto tranquillo, il traffico quasi inesistente, e tra le vie del borgo o tra i meleti adiacenti, si può passeggiare in tutta tranquillità immersi nel panorama valtellinese. A Sernio c’è un piccolo parco giochi per i più piccoli, a pochi passi dall’ostello, di fronte alla pizzeria Strapizza.
A Tirano, un giro per le vie della cittadina sul trenino giallo sarà per loro di sicuro una bella esperienza. A pochi chilometri, nel bel parco di Grosotto con il bar e il laghetto, potranno vedere da vicino gli animali.
Segnaliamo anche il parco giochi Oplà, al coperto, adatto ai bambini da 0 a 12 anni, con giochi gonfiabili, soft e playground. Per le giornate grigie ma non solo, ingresso € 7 tempo illimitato. A Castione Andevenno, circa 30 minuti di auto da Sernio. 

BACK

 

-Link Consigliati

www.paesidivaltellina.it
www.waltellina.com
www.valtellinachegusto.eu
www.distrettoculturalevaltellina.it

 

 



Le nostre proposte - informazioni e suggerimenti per il vostro soggiorno

 

 

 

 


facebook Google+ tripadvisor

 

trip2015

 

 

 

Questo sito web usa i cookies per il suo corretto funzionamento.
Non usiamo i cookies per profilare nè raccogliere dati personali degli utenti